Oggi è 14/07/2020, 4:10

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 56 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 15/03/2017, 11:33 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 31/12/2009, 19:38
Messaggi: 511
Interessi fermodellistici: scala n italiana epoca iv/v
Città di residenza: sesto san giovanni
Provincia di residenza: milano
Ciao a tutti,
mostro ora, dopo un lunghissimo lavoro, il mio nuovo locomotore da manovra,il 214 interamente in fotoincisione di ottone e alpacca , con fusioni in ottone e meccanica fresata C.A.D. ad hoc!

Iniziai a lavorare a questo modello molti anni fa, immediatamente dopo l'ultima versione del 216 che feci, e come questo, inizialmente era strutturato per utilizzare il Kof di Arnold come motorizzazione, una soluzione relativamente economica che permetteva di avvicinarsi moltissimo alla misura di interasse richiesta ( il kof ha un interasse lievemente maggiore rispetto al "vero" 216, circa mezzo millimetro....un'inezia.... nel caso del 214 , invece , sarebbe stato lievemente corto, un mezzo millimetro abbondante in direzione opposta...).

Col passare dei mesi , e poi degli anni , mi accorsi che , nonostante il modello del 216 piacque molto, i locomotori che venivano completati non erano così numerosi.... è vero che probabilmente in molti non diffondono le foto delle proprie realizzazioni....ma non ero soddisfatto.

Ho provato ad analizzare quindi i possibili motivi che hanno contribuito a questo risultato.
Una serie di difficoltà erano intrinseche al modello,per quanto concerne la realizzazione della scocca, il locomotore è piccolo e quindi ha delle parti dove vanno eseguite delle saldature ravvicinate ( come i panconi) da cui il pericolo di fare pasticci ma a questo non c'è scampo, sono particolari necessari da riportare.
Un altro punto "dolente"potevano essere le boccole, le costruzioni a "sandwich" pongono difficoltà a molti, se non si ha il pieno controllo verranno tutte simili tra loro ma differenti.
Ora: a questo posi rimedio facendo fare delle fusioni in ottone dei particolari; vennero molto bene e piacquero a tutti.....
Restava poi il telaio, spessorato anch'esso a sandwich e con dei punti di appoggio alla motorizzazione.....particolari!( chi lo ha fatto sà!).
Questa soluzione all'epoca mi sembrò la migliore per lasciare inalterato il gancio a uncino posteriore originale, creando pero' una situazione complicata per "chiudere" il mezzo in cui servono almeno 11 dita!
E per finire in bellezza (!) il motore originale del kof andava sostituito ( non ci stà proprio...) con un altro per niente economico....

Insomma, una costruzione della scocca un pò complicata per dimensione e per i sandwich da realizzare, una motorizzazione da cannibalizzare su cui intervenire pesantemente e un motore da sostituire....

La voglia di replicare l'esperienza del 216 era tanta e sviluppai il modello quasi completamente su una base Arnold ma l'insuccesso nei montaggi dei kit consegnati mi frenò..... volevo vederli finiti quei kit, non mi bastava averli distribuiti...

Ho cercato di coinvolgere diversi artigiani noti ma ho notato poca disponibiltà ( se non a chiacchiere) e ZERO serietà.... e qui mi fermo.

Abbandonai il progetto completo all'80% per circa 6 anni....

Poi più o meno un anno fà lo ripresi per completarlo, perlomeno per me.
Considerando sempre la base kof adottai diversi stratagemmi costruttivi e strutturali "inusuali" in tutti i kit che ho montato, l'esperienza in altri campi che ho avuto nel frattempo con costruzioni fotoincise mi ha fatto affrontare i "problemi" in modo diverso, ho "destrutturato" il lavoro di progettazione precedente, molto "classico", ed ho cercato soluzioni diverse per quelle fasi della costruzione più problematiche che si incontravano, l'obbiettivo era quello di bypassare le fasi critiche dove allineamenti,connessioni o pieghe potevano generare "incomprensioni", sviluppando una "dinamica di montaggio" precisa e il più sicura possibile.
In particolare , è decisamente originale a mio avviso la struttura delle ringhiere sulle estremità, solidali ai panconi,passando "attraverso" il calpestabile, in questo modo le altezze NON possono essere differenti e quelle anteriori "scattano" nei fori predisposti a riceverle creando una struttura a "c" SOLIDISSIMA, a prova di dodicenne!
Questo era anche un'altro obiettivo che mi sono prefissato: non volevo creare un modello delicato ma uno solido e facilmente maneggiabile.
Con una particolare sequenza di montaggio che ho sviluppato ( non esagero, ho costruito più di 20 prototipi negli anni....) il tutto viene saldato ( o incollato, a scelta) dall'interno risultando invisibile ed è, a mio avviso , semplice.

Un'altra caratteristica necessaria era quella di avere un sistema di accoppiamento tra cabina, telaio e motorizzazione tramite viti M1, per permettere un'agevole verniciatura delle parti separate , un montaggio perfetto e un'eventuale possibilità di smontare il mezzo per un qualsiasi motivo.
Un mezzo "professionale".
Questo era particolarmente complesso e non stò qui a descrivere i vari tentativi che feci, risultati "non perfettamente replicabili" e quindi scartati....

Finchè un giorno (....sembra l'inizio di una favola!) .....in un modo incredibile che , devo dirlo, mi sorprese , il Sig. Pisano di Lineamodel si appassionò al mio progetto e volle partecipare costruendo una motorizzazione ad hoc per me!
Non potevo chiedere di meglio.
Inizio' una fitta corrispondenza che portò,dopo due prototipi e diverse correzioni ad una motorizzazione eccellente, massiccia, con un minimo strepitoso ed una velocità massima in scala!!!
Il sig. Pisano nel ridisegnarla ha adottato anche lui un espediente particolare ( in questo "gioco" ci dovevamo aggrappare a tutto....tre decimi valgono oro!): la vsf calettata sul motore è di modulo 0.3 anzichè 0.4 come al solito e il primo ingranaggio doppio su cui poggia è un "doppio modulo" da 0.3/0.4 ( personalmente mai vsto prima) che già lui demoltiplica.
Inoltre il motore "punta" sul retro del mezzo.

A questo punto mi sono ributtato nella mia parte di lavoro.
Ho optato per la realizzazione di diversi particolari in fusione ( le boccole, le due diverse bombole laterali,le 3 prese d'aria sul cofano e il comignolo), necessarie per un montaggio più rapido e preciso ( e per non farvele costruire da zero!)
Le fotoincisioni sono state divise per essere realizzate in due metalli , ottone per le parti che vanno piegate con curve ( come il tetto e il cofano) e alpacca per le altre, questo sempre per eseguire al meglio il lavoro e per far si che sia il più solido possibile.
Ho disegnato il set di decals e le ho fatte stampare da due diversi fornitori , scegliendo quello che mi dava il risultato migliore.
Infine ho realizzato una accurata descrizione della sequenza di montaggio ,una nomenclatura delle parti e uno schema del mezzo.


Qui qualche foto del modello assemblato con una mano di primer, per far risaltare i particolari, il tetto e il comignolo dello scarico sono solo appoggiati ma il complesso principale cabina/telaio/motorizzazione sono serrate con le tre viti M1.
Al modello in foto mancano le cornici interne dei finestrini , i respingenti e i tubi sui panconi.
Allegato:
214 trequarti dx top small.jpg
214 trequarti dx top small.jpg [ 749.3 KiB | Osservato 3027 volte ]

Allegato:
214 laterale dx top small.jpg
214 laterale dx top small.jpg [ 827.16 KiB | Osservato 3027 volte ]

Allegato:
214 fronte sx top small.jpg
214 fronte sx top small.jpg [ 815.51 KiB | Osservato 3027 volte ]

Allegato:
214 fronte top small.jpg
214 fronte top small.jpg [ 746.58 KiB | Osservato 3027 volte ]

Allegato:
214 retro small.jpg
214 retro small.jpg [ 778.7 KiB | Osservato 3027 volte ]

Come potete vedere abbiamo la cabina completamente libera da circa un mm sotto il bordo dei finestrini ( dalla foto dal retro attraverso la finestra bassa centrale si vede la testa della vsf)
Le bombole laterali sono di due misure diverse tra loro e dalle foto potete intuire le soluzioni adottate per le ringhiere di estremità.
Il telaio della motorizzazione ha le 4 ruote, tutte con trazione e senza anelli di aderenza, che captano corrente ,e presenta due sbalzi nelle estremità sottostanti dove poter fissare,avvitandola, una "T" che contiene il gancio a uncino a norma, per poterlo posizionare solo sul retro o su entrambe le estremità.(non presente in queste foto)
Ha una "culla" in cui il motore scivola dentro perfettamente e che aumenta il peso del telaio, massiccio e con un baricentro basso.
Il motore è un coreless 5 poli 12 volt da 8x15 mm e presenta la vsf GIA' CALETTATA SU DI ESSO.
I dettagli della scocca erano ovviamente il mio obiettivo,ho dovuto fare realizzare delle fotoincisioni differenziate per avere dei "gradini" variabili, qui abbiamo dei panconi dettagliati e solidi essendo in alpacca, a cui dovremo , dopo avere dipinto il complesso del calpestabile in nero opaco, solo dipingere in rosso segnale la parte alta del pancone e in giallo ringhiere e ganci.
Ho realizzato una mia versione del "gancio modellistico", tutti quelli che ho assemblato di altri kit erano perlopiù complicatissimi e fragili, il mio è un pezzo unico, si piega guardandolo e scatta anche lui in una sede del gancio sul pancone.
Lo ho mostrato a valenti modellisti ed è stra-piaciuto...!
Una delle parti che mi ha dato più filo da torcere sono state le ringhiere della cabina, mi sono dovuto "inventare" una piega nuova e ho fatto mille correzioni per farle scattare in sede in tutti i punti di ancoraggio ma il risultato e veramente solido.
Le tre viti fissano il tutto e sono posizionate una all'estremità interna del cofano e le altre due nel retro dell'interno della cabina.

Ora ho un locomotore solido, affidabile , fedele e in grado di spingere e trainare molto più peso dell'originale! e tutto MADE IN ITALY!

Ora....vista la tiratura limitata del mezzo ho a disposizione un piccolo quantitativo di kits che comprenderanno:

-lastre in fotoincisione di ottone e alpacca
-4 respingenti microtorniti (benno)
-viti e dadi M1
-fusioni in ottone dei particolari di boccole, prese d'aria sul cofano e comignolo
-motorizzazione in ottone fresato MONTATA,BRUNITA E TESTATA o DA MONTARE
-un micro-tubetto in ottone 1.3/1.1 per realizzare i fanali
-decals
-istruzioni STAMPATE

Insomma, tutto quello che serve per completarlo ad eccezione di attrezzatura e vernici.


Chi è interessato ai kit per cortesia mi contatti tramite messaggio privato.
Ciao e grazie per l'attenzione!


Ultima modifica di Marco Camatarri il 16/03/2017, 12:34, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 15/03/2017, 12:00 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 18:04
Messaggi: 4308
Interessi fermodellistici: N FS epoche I - V(a), Nm Ne Nf HOe Z
Città di residenza: MILANO
Provincia di residenza: MI
Un capolavoro di questo genere merita davvero, praticamente ti sei fatto tutte le costose procedure di una azienda nel suo reparto studi e ricerche, mettendoci una vita essendo praticamente solo. A questo punto, e preciso perché è una osservazione assolutamente seria, e senza nessuno spirito polemico, e la faccio al contrario perché un po' credo di conoscere la tua mentalità "positiva", io farei un altro pezzo di ricerca per completare il tutto. Trovare anche chi lo monta e vernicia. E' un peccato mortale che tanto lavoro confluisca poi, perdendo il suo enorme potenziale e bagaglio di conoscenza, in una parte minima del suo mercato possibile, ossia in chi è in grado (pur con tutti gli accorgimenti innovativi che hai adottato) di montarlo, o comunque reputi di dedicare tempo a questo aspetto del modellismo. Ripeto, cerca di leggere in positivo ciò che scrivo. E' come se mi mettessi domani a costruire un meraviglioso resort alle Maldive, e poi mandassi la pubblicità solo agli amici e parenti ... è un po' assurdo :)

_________________
|||| la mia directory treni |||| l'hobby di sw per grafica 2D e 3D |||| www.minifs.it - la mia pagina Z FS ||||


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 16/03/2017, 13:04 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 14/01/2011, 14:33
Messaggi: 1968
Località: Milano
Interessi fermodellistici: Scala N epoca III e IV
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: Milano
Io trovo che sia un modello molto bello dalle foto che hai postato, ma sopratutto risultato di un lungo lavoro di progettazione e viste le cose che hai gia fatto sono sicuro che sarà davvero bello.
Mi piacerebbe vederlo in azione.
e non nascondo che mi piacerebbe vederlo sul mio plastico in costruzione.

Poi con motorizzazione Lineamodel, che io adoro, meglio ancora.

BRAVO MARCO !

_________________
Il mio plastico in scala N
Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 16/03/2017, 13:44 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 13:29
Messaggi: 5853
Interessi fermodellistici: Scala N ep. III-V
Nm RhB
Città di residenza: San Genesio ed Uniti
Provincia di residenza: Pavia
Modello spettacolare!
Bravissimo Marco...

_________________
Un salutoNe,
Antonio

"Creative work is serious play" (R. Fripp)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 16/03/2017, 18:47 
Non connesso
Socio ASN

Iscritto il: 12/05/2016, 9:05
Messaggi: 41
Interessi fermodellistici: Scala N epoche IV-V-VI
Città di residenza: Roma
Provincia di residenza: RM
E' stupendo il tuo modello Marco.
Complimenti!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 16/03/2017, 20:15 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 27/06/2011, 18:32
Messaggi: 246
Interessi fermodellistici: Scala N, occasionalmente Z.
Autocostruzioni in plasticard, paesaggi, microplastici.
Città di residenza: Torino
Provincia di residenza: TO
Complimenti per il lavoro e soprattutto per tutto quello che hai fatto per arrivare a questo risultato!

Mi permetto di condividere quanto espresso da Giovanni, pensiero applicabile a tanti nostri lavori personali in scala N.
Cita:
E' un peccato mortale che tanto lavoro confluisca poi, perdendo il suo enorme potenziale e bagaglio di conoscenza, in una parte minima del suo mercato possibile, ossia in chi è in grado (pur con tutti gli accorgimenti innovativi che hai adottato) di montarlo, o comunque reputi di dedicare tempo a questo aspetto del modellismo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 16/03/2017, 21:21 
Non connesso
Maestro Modellista
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 8:58
Messaggi: 9846
Località: Arluno MI
Interessi fermodellistici: Italiano, scala N, un po' tutte le epoche
Città di residenza: Arluno
Provincia di residenza: Milano
Skype: mario.malinverno
Non posso che complimentarmi con Marco per la realizzazione e la minuziosa descrizione.
Tutti i passaggi e le prove fatte garantiscono la qualità del prodotto.
Fa veramente venire la voglia di averlo da montare e verniciare.

_________________
Saluti
Mario
..nessuno nasce imparato...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 17/03/2017, 8:53 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 17:15
Messaggi: 719
Interessi fermodellistici: Scala N italiana epoche 3 4 e 5
Città di residenza: Torino
Provincia di residenza: Torino
che spettacolo :o


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 17/03/2017, 11:08 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 18/12/2010, 22:17
Messaggi: 585
Interessi fermodellistici: Scala N, epoche 4 e 5
Città di residenza: Montegrotto Terme
Provincia di residenza: Padova
Skype: marco_zaggia
Un lavoro fantastico!!! E da quanto abbiamo visto quando ci siamo incontrati a Novegro 2016 anche il montaggio è molto semplificato rispetto a quanto siamo abituati, una caratteristica che aggiunge "valore" alla qualità del lavoro di progettazione! Verniciarla non è poi così difficile e la realizzazione in metallo consente infiniti tentativi ed errori, fatte salve le decal... :mrgreen:

_________________
The tinier the train, the more concentrated the fun.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 17/03/2017, 23:28 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 21/10/2012, 17:36
Messaggi: 774
Interessi fermodellistici: Italiano dagli anni 80
e SBB CFF FFS dal dopoguerra.
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: Milano
Capolavoro.

Peccato non avere il coraggio di provarci... finora al massimo io ho saldato del led !

Ciao Marco

Ugo

_________________
"Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre i saggi sono pieni di dubbi"
B. Russell


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 18/03/2017, 18:35 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 31/12/2009, 19:38
Messaggi: 511
Interessi fermodellistici: scala n italiana epoca iv/v
Città di residenza: sesto san giovanni
Provincia di residenza: milano
Grazie a tutti! Troppo buoni!

Aggiungo una foto del "cuore" del 214: la motorizzazione
Allegato:
motorizzazione 214 small.jpg
motorizzazione 214 small.jpg [ 250.37 KiB | Osservato 2561 volte ]


Solitamente la vite senza vine in un carrello del genere "punta" verso avanti....nel mio caso è il contrario! Nella foto lo osserviamo dal retro.

Sebbene nella sua lavorazione richieda un " movimento" in piu' di altri telai lavorati da Lineamodel, questo risulta a mio avviso più semplice nel montaggio, aiutati dal fatto anche che non vi sono carrelli che ruotano o trasmissioni ad albero cardanico....
Io sono solito brunirlo ma in questo caso l'ottone e interamente coperto dalle fiancate del telaio,si puo' quindi evitarlo, verniciando solo il bordo esterno delle ruote una volta ultimata.

;)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 18/03/2017, 19:08 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2011, 20:01
Messaggi: 820
Interessi fermodellistici: scala N ,Svizzero,Italiano,Tedesco 2°,3° e 4° epoca
Città di residenza: ENNA
Provincia di residenza: EN
Ciao Marco stasera mi sono appassionato a leggere tutto il tuo articolo e debbo dire che il tuo impegno per la costruzione del 214 superando alcune difficolta è stato premiato, te lo dice uno che ha montato 2 badoni 216 di lineamodel con tutte le difficolta che ho ricontrato,ma che per opportunità non ho voluto motorizzare.
Credo che tu abbia realizzato un bel progetto e che valga la pena tentare di realizzare,sono quasi tentato.
ti spiace se mi farò sentire in questi giorni magari con un MP.
Complimenti ancora
Peppe

_________________
Non sono contachiodi...ma mi piace la perfezione
Peppe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 19/03/2017, 9:54 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 03/01/2010, 10:37
Messaggi: 4300
Interessi fermodellistici: Scala N/H0 epoca III/IV
Città di residenza: tropea
Provincia di residenza: (VV)
Skype: latorre1976
Finalmente ho avuto il tempo di leggere tutto. Complimenti sinceri Marco e complimenti al sig.Pisano, persona seria e disponibile che a suo tempo si offri' di motorizzare il mio E428 fotoinciso, progetto che prima o poi porterò certamente a termine.

_________________
IL MIO BLOG: http://fermodellismo.over-blog.net/

(AXEL)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 19/03/2017, 11:38 
Non connesso
Membro del Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: 02/09/2010, 23:13
Messaggi: 1701
Interessi fermodellistici: Scala N, FS, epoca II-III
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: Milano
Marco Camatarri ha scritto:
Grazie a tutti! Troppo buoni!

Aggiungo una foto del "cuore" del 214: la motorizzazione
Allegato:
motorizzazione 214 small.jpg


Solitamente la vite senza vine in un carrello del genere "punta" verso avanti....nel mio caso è il contrario! Nella foto lo osserviamo dal retro.

Sebbene nella sua lavorazione richieda un " movimento" in piu' di altri telai lavorati da Lineamodel, questo risulta a mio avviso più semplice nel montaggio, aiutati dal fatto anche che non vi sono carrelli che ruotano o trasmissioni ad albero cardanico....
Io sono solito brunirlo ma in questo caso l'ottone e interamente coperto dalle fiancate del telaio,si puo' quindi evitarlo, verniciando solo il bordo esterno delle ruote una volta ultimata.

;)

Complimenti a te e Pisano. E' una soluzione tecnica molto brillante e innovativa. Com'è venuta l'intuizione per questa motorizzazione con VSF che punta indietro?

_________________
gianni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: F.S. 214 SERIE 4000 KIT
MessaggioInviato: 19/03/2017, 18:57 
Non connesso
Maestro Modellista

Iscritto il: 02/01/2010, 19:15
Messaggi: 2082
Interessi fermodellistici: Fermodellismo vero.
Città di residenza: Firenze
Provincia di residenza: Firenze
Finalmente Marco si è deciso, era da tanto che ne parlavamo ed avevo visto già uno "studio" in carne ed ossa... pardon in alpacca, a Cecina nel 2010.
Eravamo nella mia casa al mare in compagnia anche di Fabrizio Mungai, un trio fantastico!
Da quell'estate sono scaturite cose davvero eccezionali per la nostra scala N, da parte di Fabrizio e da parte di Marco.
Sono contento e felice di non dover più tenere un segreto che mi ha fatto compagnia per ben 7 anni. Devo comunque dire che ne è valsa la pena e ringrazio Marco per avermi fatto conoscere il suo progetto già quando era in gestazione.
Modello strepitoso, meccanica all'altezza e... che dire... a noi dargli il giusto successo!!
I nostri saldatori aspettano impazienti! :D :D :D


Grazie Marco!
Allegato:
IMGP0682.1.jpg
IMGP0682.1.jpg [ 172.49 KiB | Osservato 2405 volte ]

_________________
Quando ti dicono che sei cambiato vogliono solo dire
che non sei più come fa comodo a loro!

S. Matreel


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 56 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

 

Link ai siti Amici

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010