Oggi è 20/11/2019, 14:00

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 03/04/2019, 23:18 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 07/01/2010, 14:44
Messaggi: 1328
Interessi fermodellistici: modellismo ferroviario scala N, ferrovie svizzere SBB CFF FFS e DB epoche IV E V
Città di residenza: san genesio ed uniti
Provincia di residenza: pavia
ciao a tutti

aggiorniamo il Thread con l'ultima creazione in livrea CLF, dietro richiesta di Alessandro.

si tratta di due carri "F" di MW Modell già in livrea gialla in origine.
Purtroppo erano color plastica ed hanno dovuto subire una riverniciatura con due mani di giallo Humbrol.
Per renderli poi un pò più veritieri ho dipinto il telaio in nero, rendendoli cosi un pò più "italiani"
come sempre, ad asciugatura completa ho posizionato le decals dell'azienda proprietaria.
mi rendo conto che veicoli da cantiere andrebbero sporcati molto di più, ma ho deciso di lasciarli intonsi.

I carri sono molto belli e molto ravvicinati tra loro quando sono in rettilineo, molto piacevoli da vedersi
e soprattutto con degli stampi ben dettagliati. La piattaforma frenatore ed i mancorrenti sono in fotoincisione.

in conclusione... il convoglio si allunga sempre di più !
manca ora solo la carrozza ristoro per il personale :mrgreen:

ciao a tutti
Max


Allegato:
CARRI F CLF-01.jpg
CARRI F CLF-01.jpg [ 34.49 KiB | Osservato 1053 volte ]

Allegato:
CARRI F CLF-02.jpg
CARRI F CLF-02.jpg [ 33.17 KiB | Osservato 1053 volte ]

Allegato:
CARRI F CLF-03.jpg
CARRI F CLF-03.jpg [ 35.74 KiB | Osservato 1053 volte ]

_________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new"
"Chi non ha mai commesso un errore non ha mai tentato qualcosa di nuovo"
Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 7:17 
Non connesso
Maestro Modellista
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 8:58
Messaggi: 8967
Località: Arluno MI
Interessi fermodellistici: Italiano, scala N, un po' tutte le epoche
Città di residenza: Arluno
Provincia di residenza: Milano
Skype: mario.malinverno
Molto belli e unici!

_________________
Saluti
Mario
..nessuno nasce imparato...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 10:32 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 18:04
Messaggi: 4248
Interessi fermodellistici: N FS epoche I - V(a), Nm Ne Nf HOe Z
Città di residenza: MILANO
Provincia di residenza: MI
prima o poi Massimo dovrebbe mostrarci il suo impianto di verniciatura ... sempre risultati professionali! :)

_________________
|||| la mia directory treni |||| l'hobby di sw per grafica 2D e 3D |||| www.minifs.it - la mia pagina Z FS ||||


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 16:00 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 07/01/2010, 14:44
Messaggi: 1328
Interessi fermodellistici: modellismo ferroviario scala N, ferrovie svizzere SBB CFF FFS e DB epoche IV E V
Città di residenza: san genesio ed uniti
Provincia di residenza: pavia
Giovanni Seregni ha scritto:
prima o poi Massimo dovrebbe mostrarci il suo impianto di verniciatura ... sempre risultati professionali! :)


Ciao Giovanni e ciao a tutti,

e ora tutti penseranno.. chissà che impianto avrà... :lol: :lol: :lol:

beh... molto brevemente, l'attrezzatura è minimalista:

Utilizzo ormai da 5/6 anni un aerografo Valex, esattamente come questo:
Allegato:
valex-mini-aerografo-in-kit.jpg
valex-mini-aerografo-in-kit.jpg [ 50.23 KiB | Osservato 970 volte ]
costo di acquisto circa 25 euro

I vantaggi sono: è un doppia azione, è interamente in metallo quindi non soffre i lavaggi con la nitro
(estremamente importante, alla fine di ogni utilizzo va smontato e lavato, anche quando si cambia colore)
e poi si smonta velocemente.
l'importante è non danneggiare l'ago di acciaio contenuto nell'aerografo che provoca, muovendolo, la fuoriuscita del colore.

utilizzo ovviamente anche un compressore, molto silenzioso e potente, un Fengda AS18 costo circa 100 €
Allegato:
fengda-mini-compressore-as-18a.jpg
fengda-mini-compressore-as-18a.jpg [ 31 KiB | Osservato 970 volte ]


che praticamente non fa rumore, ha la valvola di scarico per la condensa con relativo bicchierino trasparente;
quest'ultima è molto importante per chi come me vive nella pianura padana e vuole utilizzarlo anche d'inverno, o in autunno.
a regime la condensa può essere scaricata tramite la valvola che con una semplice pressione scarica all'esterno
l'umidità presente nell'aria che per forza di cose si accumula all'interno.


Per ottenere i risultati che vedete io utilizzo solo colori Humbrol, oppure Revell, quindi smalti sintetici, diluiti con diluente per smalti sintetici che si trova nei Brico
(lo specifico perchè se si dovesse utilizzare il famoso "Thinner" nel vasetto di vetro della Humbrol ne servirebbero dei litri,
mentre una lattina da Litro costa 2,50/3 € a tutto vantaggio dell'economia, il prodotto è identico)

Non utilizzo assolutamente colori acrilici, gli esperimenti sono stati disastrosi.

Che cos'è che fa la differenza? l'utilizzo. Solo con l'uso continuo dell'aerografo si acquisisce la capacità di capire "al volo" se
la vernice è troppo liquida o troppo densa.
Questo perchè anche tra i colori di una stessa marca sono diversi tra loro in quanto a densità,
(diversità ad esempio tra colori chiari o scuri, tra lucidi e opachi, metallizzati e non....)
quindi non c'è una regola fissa ma solo "la mano" e "l'occhio"

il consiglio che posso dare, è quello di iniziare e provare.
provare prima su rottami in plastica, vecchi aerei o cose simili, in modo da acquisire esperienza, per poi passare ai modelli veri e propri.
Esiste una distanza che si misura in anni-luce tra la verniciatura a pennello e quella ad aerografo,
soprattutto per quanto riguarda l'invecchiamento

Spero di non essermi dilungato troppo....

ciao a tutti
Max

_________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new"
"Chi non ha mai commesso un errore non ha mai tentato qualcosa di nuovo"
Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 16:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 12:16
Messaggi: 2138
Località: Carbonate (Co)
Interessi fermodellistici: In scala N tracciati per manovre con motrici diesel di epoca IV e V; collezione di motrici epoca II e III
Città di residenza: Carbonate
Provincia di residenza: Como
:D Grazie della "lectio magistralis" interessantissima.

_________________
Ciao.
Piero

Chiunque ha qualche cosa da insegnare, tutti hanno tanto da imparare!!
Non è bello ciò che è bello, è bello ciò che piace


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 17:10 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2010, 18:04
Messaggi: 4248
Interessi fermodellistici: N FS epoche I - V(a), Nm Ne Nf HOe Z
Città di residenza: MILANO
Provincia di residenza: MI
Interessante, ma manca il pezzo per me più importante :D
oltre tutto se non usi acrilici il problema diventa serio, perché non puoi rifare il lavoro tanto facilmente, sulla plastica, come fai con eventuali pelucchi?
Non vedo mai magagnine ... ti sei fatto un impiantino di aspirazione?

_________________
|||| la mia directory treni |||| l'hobby di sw per grafica 2D e 3D |||| www.minifs.it - la mia pagina Z FS ||||


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 17:30 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 07/01/2010, 14:44
Messaggi: 1328
Interessi fermodellistici: modellismo ferroviario scala N, ferrovie svizzere SBB CFF FFS e DB epoche IV E V
Città di residenza: san genesio ed uniti
Provincia di residenza: pavia
Giovanni Seregni ha scritto:
Interessante, ma manca il pezzo per me più importante :D
oltre tutto se non usi acrilici il problema diventa serio, perché non puoi rifare il lavoro tanto facilmente, sulla plastica, come fai con eventuali pelucchi?
Non vedo mai magagnine ... ti sei fatto un impiantino di aspirazione?


no Giovanni, nessun impianto di aspirazione,
Ma solo molta pulizia, il problema dei pelucchi esiste,
Certo, ma è importante aerografare prima solo aria,
Per rimuovere prima il pulviscolo e poi procedere
Alla verniciatura vera e propria...

_________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new"
"Chi non ha mai commesso un errore non ha mai tentato qualcosa di nuovo"
Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 04/04/2019, 18:33 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 16/01/2014, 20:06
Messaggi: 1041
Interessi fermodellistici: ho .. n
statico 1/72 1/48
Città di residenza: sorrento
Provincia di residenza: na
Massimo Icardi ha scritto:
Giovanni Seregni ha scritto:
prima o poi Massimo dovrebbe mostrarci il suo impianto di verniciatura ... sempre risultati professionali! :)


Ciao Giovanni e ciao a tutti,

e ora tutti penseranno.. chissà che impianto avrà... :lol: :lol: :lol:

beh... molto brevemente, l'attrezzatura è minimalista:

Utilizzo ormai da 5/6 anni un aerografo Valex, esattamente come questo:
Allegato:
valex-mini-aerografo-in-kit.jpg
costo di acquisto circa 25 euro

I vantaggi sono: è un doppia azione, è interamente in metallo quindi non soffre i lavaggi con la nitro
(estremamente importante, alla fine di ogni utilizzo va smontato e lavato, anche quando si cambia colore)
e poi si smonta velocemente.
l'importante è non danneggiare l'ago di acciaio contenuto nell'aerografo che provoca, muovendolo, la fuoriuscita del colore.

utilizzo ovviamente anche un compressore, molto silenzioso e potente, un Fengda AS18 costo circa 100 €
Allegato:
fengda-mini-compressore-as-18a.jpg


che praticamente non fa rumore, ha la valvola di scarico per la condensa con relativo bicchierino trasparente;
quest'ultima è molto importante per chi come me vive nella pianura padana e vuole utilizzarlo anche d'inverno, o in autunno.
a regime la condensa può essere scaricata tramite la valvola che con una semplice pressione scarica all'esterno
l'umidità presente nell'aria che per forza di cose si accumula all'interno.


Per ottenere i risultati che vedete io utilizzo solo colori Humbrol, oppure Revell, quindi smalti sintetici, diluiti con diluente per smalti sintetici che si trova nei Brico
(lo specifico perchè se si dovesse utilizzare il famoso "Thinner" nel vasetto di vetro della Humbrol ne servirebbero dei litri,
mentre una lattina da Litro costa 2,50/3 € a tutto vantaggio dell'economia, il prodotto è identico)

Non utilizzo assolutamente colori acrilici, gli esperimenti sono stati disastrosi.

Che cos'è che fa la differenza? l'utilizzo. Solo con l'uso continuo dell'aerografo si acquisisce la capacità di capire "al volo" se
la vernice è troppo liquida o troppo densa.
Questo perchè anche tra i colori di una stessa marca sono diversi tra loro in quanto a densità,
(diversità ad esempio tra colori chiari o scuri, tra lucidi e opachi, metallizzati e non....)
quindi non c'è una regola fissa ma solo "la mano" e "l'occhio"

il consiglio che posso dare, è quello di iniziare e provare.
provare prima su rottami in plastica, vecchi aerei o cose simili, in modo da acquisire esperienza, per poi passare ai modelli veri e propri.
Esiste una distanza che si misura in anni-luce tra la verniciatura a pennello e quella ad aerografo,
soprattutto per quanto riguarda l'invecchiamento

Spero di non essermi dilungato troppo....

ciao a tutti
Max


grazie
ma , a mio parere , ti sei dilungato anche troppo.... POCO :) ;)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 05/04/2019, 13:11 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2010, 14:34
Messaggi: 457
Interessi fermodellistici: - Plastici, rotabili ed esercizio ferroviario
- Amministrazioni: FS, SBB, RhB, SNCF
- Scale N e Nm
- Epoche IV e V
Città di residenza: Givoletto
Provincia di residenza: Torino
Condivido pienamente ogni singola parola di Max.
Provare...per credere! ;)

_________________
Ciao
Mario
http://cretaz-station.blogspot.com


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 06/04/2019, 18:55 
Non connesso
Socio ASN

Iscritto il: 12/05/2010, 13:13
Messaggi: 1479
Interessi fermodellistici: Modelli italiani e tedeschi
Città di residenza: Palermo
Provincia di residenza: Palermo
Concordo con Massimo al 100% sugli acrilici e sul metodo. Io uso i colori nitro che, peraltro, trovo nelle tonalità FS. Non ho esperienza con i sintetici. Come areografo preferisco i Badger: anche se più costosi, il 175 con ugello modificato è eccezionale e semplicissimo da pulire. - Francesco

_________________
festina lente


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 06/04/2019, 22:59 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 10/02/2015, 1:11
Messaggi: 168
Interessi fermodellistici: Principiante
Scala N
Epoche da III a V
Amministrazione FS
Città di residenza: Solero
Provincia di residenza: AL
Massimo Icardi ha scritto:
ciao a tutti

aggiorniamo il Thread con l'ultima creazione in livrea CLF, dietro richiesta di Alessandro.

si tratta di due carri "F" di MW Modell già in livrea gialla in origine.
Purtroppo erano color plastica ed hanno dovuto subire una riverniciatura con due mani di giallo Humbrol.
Per renderli poi un pò più veritieri ho dipinto il telaio in nero, rendendoli cosi un pò più "italiani"
come sempre, ad asciugatura completa ho posizionato le decals dell'azienda proprietaria.
mi rendo conto che veicoli da cantiere andrebbero sporcati molto di più, ma ho deciso di lasciarli intonsi.

I carri sono molto belli e molto ravvicinati tra loro quando sono in rettilineo, molto piacevoli da vedersi
e soprattutto con degli stampi ben dettagliati. La piattaforma frenatore ed i mancorrenti sono in fotoincisione.

in conclusione... il convoglio si allunga sempre di più !
manca ora solo la carrozza ristoro per il personale :mrgreen:

ciao a tutti
Max


Allegato:
CARRI F CLF-01.jpg

Allegato:
CARRI F CLF-02.jpg

Allegato:
CARRI F CLF-03.jpg



Grazie Massimo !!!
Altri 2 capolavori che vanno ad allungare ed arricchire il convoglio cantiere CLF.
A breve arriverà l'ordine alle officine ICH Models per la realizzazione della carrozza ristoro in quanto gli operai sentono già un certo languorino.
Appena possibile pubblicherò nuove foto con l'intero convoglio e magari un filmatino mentre transita sul modulare ASN

_________________
Salutoni

Alessandro Gualinetti


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 27/04/2019, 16:31 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 07/01/2010, 14:44
Messaggi: 1328
Interessi fermodellistici: modellismo ferroviario scala N, ferrovie svizzere SBB CFF FFS e DB epoche IV E V
Città di residenza: san genesio ed uniti
Provincia di residenza: pavia
E non poteva mancare la carrozza mensa / spogliatoio
diciamo che questa parte è un pò di fantasia nel senso che non ho trovato foto di carrozze reali trasformate in questo modo
ma credo che non stoni assolutamente in un convoglio cantiere

ho qui modificato una carrozza tedesca "umbauwagen",
lavoro abbastanza semplice che però implica lo smontaggio completo del modello.
anche il telaio è stato verniciato in giallo (come per la carrozzeria, totale 3 mani ad aerografo)

Allegato:
CARROZZA CLF-01.jpg
CARROZZA CLF-01.jpg [ 178.13 KiB | Osservato 688 volte ]

Allegato:
CARROZZA CLF-02.jpg
CARROZZA CLF-02.jpg [ 167.03 KiB | Osservato 688 volte ]


peccato non si vedano i carrelli, farò delle foto più accurate,
sono verniciati in marrone scuro ed invecchiati, con un buon effetto di realismo

ciao
Max

_________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new"
"Chi non ha mai commesso un errore non ha mai tentato qualcosa di nuovo"
Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Convoglio cantiere CLF - Italia
MessaggioInviato: 30/04/2019, 15:06 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 07/01/2010, 14:44
Messaggi: 1328
Interessi fermodellistici: modellismo ferroviario scala N, ferrovie svizzere SBB CFF FFS e DB epoche IV E V
Città di residenza: san genesio ed uniti
Provincia di residenza: pavia
Ciao a tutti,


Allegato:
FB_IMG_1556632897756.jpg
FB_IMG_1556632897756.jpg [ 31.18 KiB | Osservato 620 volte ]

Allegato:
FB_IMG_1556632906497.jpg
FB_IMG_1556632906497.jpg [ 23.83 KiB | Osservato 620 volte ]

Un paio di dettagli in più. .

_________________
"Anyone who has never made a mistake has never tried anything new"
"Chi non ha mai commesso un errore non ha mai tentato qualcosa di nuovo"
Albert Einstein


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron

 

Link ai siti Amici

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010