Oggi è 13/10/2019, 22:09

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 76 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 12/01/2013, 19:30 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 19:33
Messaggi: 764
Interessi fermodellistici: Ferrovie italiane e svizzere, autocostruzione
Città di residenza: Trieste
Provincia di residenza: Trieste
Sfogliando un noto libro che tratta di carrozze italiane mi è venuta voglia di provare a realizzare qualcosa visto che ero in possesso di alcune UIC-X di altre amministrazioni.
Prima di iniziare il lavoro ho anche disturbato l'autore del libro suddetto che con grande disponibilità mi ha chiarito alcuni dubbi e mi ha permesso di evitare alcuni errori grossolani.
Perciò prima di iniziare la descrizione di quello che ho fatto mi preme di ringraziare Luigi V. per il suo indispensabile contributo.

La base di partenza è costituita da carrozze Atlas verdi UIC-X della SNCF, mentre l'obiettivo sono le UIC-X declassate 2004. Parte di questa serie è derivata dal declassamento delle carrozze UIC-X del 1964 di 1a classe.

Il modello Atlas riproduce abbastanza bene la 1a classe a 10 compartimenti della serie 1964 ed è anche dotato dei carrelli tipo MD quindi non ho fatto alcuna modifica, l'ho semplicemente smontato e riverniciato nella nuova livrea.

Ho disegnato le decal a colori con Coreldraw e le ho fatte realizzare, le decal in bianco vengono dal foglio di Ennegozio. In questo modo fatto anche le marcature con i numeri, i codici RSMS (cinque cifre rosse applicate sulle testate) ed il codice alfanumerico (4 cifre nere in rettangolino giallo).

Le carrozze realizzate sono una prima classe 50 83 10-78 002-3 A (RSMS 70892 - alfa A22E) e una seconda classe 50 83 20-70 126-2 B (RSMS 70280 - alfa B03E)

infine le foto:


Allegati:
Commento file: La prima classe lato compartimenti, sono stati accecati i finestrini delle ritirate
50_83_10-78_002-3_A_com.jpg
50_83_10-78_002-3_A_com.jpg [ 50.95 KiB | Osservato 4146 volte ]
Commento file: La prima classe lato corridoio
50_83_10-78_002-3_A_cor.jpg
50_83_10-78_002-3_A_cor.jpg [ 52.82 KiB | Osservato 4146 volte ]
Commento file: La seconda classe lato compartimenti
50_83_20-70_126-2_B_com.jpg
50_83_20-70_126-2_B_com.jpg [ 43.55 KiB | Osservato 4146 volte ]
Commento file: La seconda classe lato corridoio
50_83_20-70_126-2_B_cor.jpg
50_83_20-70_126-2_B_cor.jpg [ 43.05 KiB | Osservato 4146 volte ]
Commento file: La testata della prima classe, si nota il codice RSMS e il segnale di pericolo del connettore
50_83_10-78_002-3_A_tes.jpg
50_83_10-78_002-3_A_tes.jpg [ 55.54 KiB | Osservato 4146 volte ]
Commento file: La testata della seconda classe
50_83_20-70_126-2_B_tes.jpg
50_83_20-70_126-2_B_tes.jpg [ 53.19 KiB | Osservato 4146 volte ]
50_83_20-70_126-2_B+50_83_10-78_002-3_A.jpg
50_83_20-70_126-2_B+50_83_10-78_002-3_A.jpg [ 72.32 KiB | Osservato 4146 volte ]

_________________
un saluto a tutti

Maurizio
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 12/01/2013, 21:05 
Non connesso
Membro del Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: 02/09/2010, 23:13
Messaggi: 1361
Interessi fermodellistici: Scala N, FS, epoca II-III
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: Milano
Maurizio, :o
mi sembra un lavoro molto bello: complimenti! :)

Orientativamente, quante ore di lavoro hanno richiesto queste elaborazioni?

Grazie e saluti,

_________________
gianni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 12/01/2013, 23:32 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 27/12/2012, 10:27
Messaggi: 424
Località: Roma
Interessi fermodellistici: Scala N - epoca III - IV
Città di residenza: Roma
Provincia di residenza: Roma
Skype: gianluca75rm
Maurizio complimenti per il lavoro, hai verniciato con aerografo?? vernice Puravest??

Complimentoni anche se l'XMPR non è che sia il mio colore preferito :roll: :roll:

_________________
Quando ti morde un lupo, pazienza. Quel che ti secca è quando ti morde una pecora.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 13/01/2013, 12:33 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 29/11/2011, 17:58
Messaggi: 750
Interessi fermodellistici: .
Città di residenza: San Donà di Piave
Provincia di residenza: Venezia
Maurizio Chivella ha scritto:
Sfogliando un noto libro che tratta di carrozze italiane mi è venuta voglia di provare a realizzare qualcosa visto che ero in possesso di alcune UIC-X di altre amministrazioni.
Prima di iniziare il lavoro ho anche disturbato l'autore del libro suddetto che con grande disponibilità mi ha chiarito alcuni dubbi e mi ha permesso di evitare alcuni errori grossolani.
Perciò prima di iniziare la descrizione di quello che ho fatto mi preme di ringraziare Luigi V. per il suo indispensabile contributo.


Al di là del fatto che per me non è stato un disturbo, ma un piacere, e che l'xmpr esula dalle mie preferenze, mi complimento per la perfetta esecuzione dell'elaborazione. Sono bellissime. ;)

Adesso puoi partire con le seconde da 12 scompartimenti, le cuccette da 11, una seconda-ristoro e qualche letti..... :D

Bravissimo!! :!:

_________________
C'è chi indica la luna con un dito, e chi si ostina a guardare solo il dito; guardati sempre da quest'ultimo.....

I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno, feriscono il mio cuore con monotono languore....


....meglio una loco buona sotto a due pantografi mediocri, che una loco mediocre sotto a due pantografi buoni.....

Non essere impulsivo e siedi sulla sponda. Prima o poi il cadavere passa..., urca se passa...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 13/01/2013, 18:05 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2009, 22:31
Messaggi: 5854
Località: Forlì
Interessi fermodellistici: Scala N: ITA epoca I,II,III,IV e V, qualche modello Tedesco, Americano e Japponese.
H0: qualche pezzo per il nipote.
Città di residenza: Forlì
Provincia di residenza: Forlì Cesena (FC)
Skype: cicocri
Devo proprio dire che è un lavoro eccellente con ricerca maniacale dei particolari... ebbravo Maurizio!!!!!!

_________________
CristiaN CicogNaNi (cicocri)
Non sono un membro del Direttivo, ma solo un amministratore del Forum.
Ma sei maestro modellista???? :lol: :lol: :lol: :lol:
Non sono Dio, e nessuno su questa Terra lo è!

Amici del TreNo - Forlì

Le singole opinioni espresse sul forum dagli utenti sono sempre opinioni personali, che non rispecchiano necessariamente la posizione della ASN e del suo Consiglio Direttivo. I Gestori del Forum si riservano la facoltà di eliminare parole e frasi offensive nei confronti di altri iscritti o di terzi; questi interventi non sono censura ma tutela per tutti, al solo fine di un corretto utilizzo del forum e di civile convivenza.

ASN diffonde le proprie posizioni ufficiali mediante comunicazioni istituzionali debitamente evidenziate attraverso organi ufficiali (Bollettino, verbali del CD, etc.)


Non trovare difetti.. trova rimedi e provvedi se puoi.

Collezionista modelli in scala N.

1-Prima di utilizzare il forum, è obbligo presentarsi qui.
2-Prima di postare leggere il Regolamento.
3-Per visualizzare le ultime discussioni in cui sono state inserite risposte utilizza la funzione Messaggi Recenti in alto a destra.
4-Per cercare ciò che vi interessa utilizzate la funzione Cerca.
5-Prima di utilizzare il mercatino, leggi il Regolamento.
6-Clicca se vuoi leggere lo Statuto della ASN.
7-Per utilizzare al meglio il forum leggi la guida.
8-Per inserire immagini ed allegati leggi la guida del socio Massimo Benini che ringraziamo.
9-Per l'utilizzo del bbcode leggete questa guida.

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 13/01/2013, 19:41 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2010, 1:30
Messaggi: 642
Interessi fermodellistici: principalmente scala N,ma anche scala 1,0,HO,Z , LGB e alcune loco a vapore vivo.
Città di residenza: s.Nicola la strada
Provincia di residenza: caserta
Anche io non sono un fan dell'XMPR ma concordo con il giudizio positivissimo che hanno espresso gli altri forumisti:bellissimo lavoro,complimenti sinceri.Angelo Buonocunto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 13/01/2013, 21:23 
Non connesso
Utente

Iscritto il: 25/01/2010, 22:26
Messaggi: 326
Interessi fermodellistici: nessuno
Città di residenza: Fi
Provincia di residenza: Fi
Davvero belle! Come hai realizzato il numero della classe sulla fiancata? Io ho sempre ferme in cantiere tre regionali (che preferisco per livrea e frequenza di utilizzo).


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 13/01/2013, 21:38 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 19:33
Messaggi: 764
Interessi fermodellistici: Ferrovie italiane e svizzere, autocostruzione
Città di residenza: Trieste
Provincia di residenza: Trieste
Vi ringrazio tutti per l'apprezzamento e vado a rispondere:

per Gianni: La maggior parte del tempo è andata per disegnare le decal, anche perchè è un lavoro che non avevo mai fatto. Infatti il primo foglio conteneva diversi errori, soprattutto nella resa reale dei colori rispetto al video. Comunque alla fine ne valeva la pena perchè il foglio contiene diverse cosine che mi serviranno per altri lavori in corso che vi mostrerò a breve.
Per il resto, il lavoro di smontaggio/montaggio è semplice, la mascheratura pure, in tutto diciamo 2/3 ore per carrozza (decal escluse).

per Gianluca: si sono tutto colori puravest dati ad aerografo, la mascheratura con nastro Tamiya

per Luigi: c'è già qualcos'altro quasi pronto e altre cose ancora un pò più in là :)

per Tommaso: tutte le decal le ho disegnate con il Coreldraw (di numerini ne ho in abbondanza se mi dici cosa ti serve te lo porto a Verona o te lo mando).

_________________
un saluto a tutti

Maurizio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 15/01/2013, 12:33 
Non connesso
Membro del Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: 31/01/2010, 22:55
Messaggi: 2569
Località: Milano
Interessi fermodellistici: scala N tutte le epoche e tutte le amministrazioni
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: Milano
bellissimo lavoro Maurizio!!!! spero di poterle ammirare dal vivo!!!! :D

_________________
ciao a tutti da Teo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 15/01/2013, 13:12 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2012, 21:51
Messaggi: 287
Interessi fermodellistici: Scala N, FS epoca IV
Città di residenza: Roma
Provincia di residenza: RM
F-E-N-O-M-E-N-O :shock: :shock:
Lavoro strepitoso complimenti.

:mrgreen: :mrgreen:
tra l'altro hai pescato l'unica Livrea XMPR che e' esente dalla mia personale bolla inquisitoria, altrimenti il commento sarebbe stato piu' orientato verso il tema " falo' " :mrgreen: :mrgreen:

Scherzi a parte lavorone sul serio

_________________
Niente coccodrilli tedeschi, solo caimaniImmagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 15/01/2013, 20:46 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 19:33
Messaggi: 764
Interessi fermodellistici: Ferrovie italiane e svizzere, autocostruzione
Città di residenza: Trieste
Provincia di residenza: Trieste
Vi ringrazio ancora per l'apprezzamento e confermo che le porterò a Verona per vederle girare :), ma non da sole, qui ce ne sono altre due un pò diverse.

Infatti, partendo dalle stesse carrozze Atlas verdi UIC-X della SNCF, si possono riprodurre le UIC-X declassate 2004, ma quella parte di esse derivate dal declassamento delle carrozze UIC-X del 1975 (anzichè del 1964).

Stavolta ci sono delle modifiche da fare:
1 - il tetto è liscio, con due soli areatori in corrispondenza dei vestiboli;
2 - ci sono le carenature sotto cassa
3 - compare una presa d'aria al centro del lato corridoio

Quindi:
1 - tagliati gli areatori con seghetto cirdolare, recuperati 2 e incollati in testa, lisciato il tetto
2 - clonato le carenature prese da modelli RR rosso fegato, diverse per i due lati
3 - disegnata la presa d'aria su decal

Le carrozze realizzate sono due di seconda classe 51 83 20-70 008-2 B e 51 83 20-70 054-6 B entrambe con alfanumerico B29E. Su una ho inserito il logo trenitalia tradizionale, sull'altra quello tricolore

I carrelli dovrebbero essere gli F75, ma per il momento non ce li ho e quindi rimangono gli MD


Allegati:
51_83_20-70_054-6_B_com.jpg
51_83_20-70_054-6_B_com.jpg [ 87.92 KiB | Osservato 3843 volte ]
51_83_20-70_054-6_B_cor.jpg
51_83_20-70_054-6_B_cor.jpg [ 83.95 KiB | Osservato 3843 volte ]
51_83_20-70_008-2_B_com.jpg
51_83_20-70_008-2_B_com.jpg [ 91 KiB | Osservato 3843 volte ]
51_83_20-70_008-2_B_cor.jpg
51_83_20-70_008-2_B_cor.jpg [ 90.05 KiB | Osservato 3843 volte ]
51_83_20-70_054-6_B_particolare.jpg
51_83_20-70_054-6_B_particolare.jpg [ 204.92 KiB | Osservato 3843 volte ]
51_83_20-70_008-2_B+51_83_20-70_054-6_B.jpg
51_83_20-70_008-2_B+51_83_20-70_054-6_B.jpg [ 147.33 KiB | Osservato 3843 volte ]

_________________
un saluto a tutti

Maurizio
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 15/01/2013, 21:26 
Non connesso
Utente
Avatar utente

Iscritto il: 29/11/2011, 17:58
Messaggi: 750
Interessi fermodellistici: .
Città di residenza: San Donà di Piave
Provincia di residenza: Venezia
Alcune 20-70 declassate provengono da lotti di Az 1975 ex climatizzate con presa d'aria centrale lato corridoio e carrelli Minden (che quindi potrebbero andare ancora bene).

Un solo consiglio (se ce la fai): la clonazione delle carenature RR ti permette di ottenere delle carenature Tipo 1970 pesanti e arrotondate. Le 1975 hanno carenature un pelino più leggere, ma soprattutto si distinguono dalle precedenti per non avere il caratteristico arrotondamento alle estremità. Riesci a smussarle in modo rettilineo? Il lavoro a questo punto è perfetto..... ;)

_________________
C'è chi indica la luna con un dito, e chi si ostina a guardare solo il dito; guardati sempre da quest'ultimo.....

I lunghi singhiozzi dei violini d'autunno, feriscono il mio cuore con monotono languore....


....meglio una loco buona sotto a due pantografi mediocri, che una loco mediocre sotto a due pantografi buoni.....

Non essere impulsivo e siedi sulla sponda. Prima o poi il cadavere passa..., urca se passa...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 15/01/2013, 22:11 
Non connesso
Utente

Iscritto il: 02/01/2010, 17:51
Messaggi: 564
Interessi fermodellistici: Shinkansen, treni giapponesi ed elettrotreni in genere, alta velocità europea in scala N ed H0
Città di residenza: Pordenone
Provincia di residenza: PN
.....ma le hai fatte tutte con questi colori? :evil: :lol:

_________________
さよなら
Massimo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 16/01/2013, 19:31 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 19:33
Messaggi: 764
Interessi fermodellistici: Ferrovie italiane e svizzere, autocostruzione
Città di residenza: Trieste
Provincia di residenza: Trieste
Luigi Voltan ha scritto:
Alcune 20-70 declassate provengono da lotti di Az 1975 ex climatizzate con presa d'aria centrale lato corridoio e carrelli Minden (che quindi potrebbero andare ancora bene).

Un solo consiglio (se ce la fai): la clonazione delle carenature RR ti permette di ottenere delle carenature Tipo 1970 pesanti e arrotondate. Le 1975 hanno carenature un pelino più leggere, ma soprattutto si distinguono dalle precedenti per non avere il caratteristico arrotondamento alle estremità. Riesci a smussarle in modo rettilineo? Il lavoro a questo punto è perfetto..... ;)


Più pensi di sapere e più c'è da imparare... :)
grazie Luigi per la precisazione, apporterò le modifiche, anche sulle quelle che sto finendo in questi giorni

_________________
un saluto a tutti

Maurizio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Italianizzare le UIC-X
MessaggioInviato: 16/01/2013, 19:33 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 19:33
Messaggi: 764
Interessi fermodellistici: Ferrovie italiane e svizzere, autocostruzione
Città di residenza: Trieste
Provincia di residenza: Trieste
Massimo Biolcati ha scritto:
.....ma le hai fatte tutte con questi colori? :evil: :lol:


non tutte Massimo, le prossime avranno un blu più scuro :D

_________________
un saluto a tutti

Maurizio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 76 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

 

Link ai siti Amici

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010