Oggi è 20/11/2019, 19:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 209 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 14  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 2:13 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 12/01/2010, 8:20
Messaggi: 261
Località: Milano
Interessi fermodellistici: SOLO Scala N, SOLO amministrazione FS, tutte le epoche
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Ciao a tutti.
Molti di noi hanno acquistato nel corso degli anni le lastrine per riprodurre le E626, sia le lastrine della Safer, che le lastrine di Mario del 2005, che quelle di Mario del 2009.
Le versioni riproducibili che ne risultano sono diverse, così come sono MOLTO diverse le versioni delle E626 nella realtà.
Ma NON TUTTO è possibilmente e correttamente riproducibile.
Di questo occorre rendersene conto PRIMA di iniziare il montaggio, perchè dopo...è troppo tardi.
Avendo personalmente acquistato tutte le lastrine di cui sopra, e avendo potuto acquistare recentemente le nuove motorizzazioni di Bodo per l'E626, ho voluto svolgere un lavoro di raccolta di documentazione fotografica, nonchè di studio delle macchine vere, e infine di analisi, per essere sicuro di riprodurre correttamente qualcosa di realizzabile in base alle caratteristiche delle lastrine e alle possibili combinazioni dei pezzi delle tre diverse versioni (Safer, Mario 2005 e Mario 2009).

Allego perciò qui di seguito il risultato di qualche mese di lavoro di ricerca e di analisi, a beneficio di chi volesse riprodurre le E626 correttamente, anche combinando le tre diverse versioni, con il consiglio di riprodurre solo quelle numerazioni e quelle versioni che ho riportate, onde non correre il rischio di fare degli strafalcioni, sia nel senso di riprodurre qualcosa di errato, che di voler riprodurre qualcosa di non riproducibile con le lastrine disponibili (es: le unità di terza serie - prima e seconda sottoserie, nelle rispettive versioni originali).

N.B.: naturalmente quanto ho riportato qui di seguito non esclude la possibilità di riprodurre delle numerazioni che non sono presenti nell’elenco da me compilato: semplicemente mi sono basato sulla documentazione fotografica originale in mio possesso; se qualcuno ha della documentazione che io non ho, e me la volesse girare, ben venga!

ECCO INNANZITUTTO LA DESCRIZIONE ANALITICA DELLE CARATTERISTICHE DELLE E626.
Le informazioni di base le ho assunte da TUTTO TRENO n. 188, che ho integrato con le mie osservazioni e i risultati delle mie analisi della documentazione fotografica in mio possesso:
I SERIE: E626.001-014 costruite a partire dal 1927; dal 1931 classificate come E626; 5 costruttori e altrettante sottoserie (p.15-16)
I sottoserie: 001-003 costruttore: CGE - rapporto 18/76 (p.16-18)
E626.001 - originaria E625.001 - 1947-1948: ricostruita come IV serie (p. 39)
E626.002 - originaria E625.002 - 1947-1948: ricostruita come IV serie - carrelli unificati (p. 39)
E626.003 - originaria E625.003 - 1947-1948: ricostruita come IV serie (p. 39)
II sottoserie: 004-007 costruttore: TIBB - rapporto 19/82 (p.18)
E626.004 - originaria E625.004 - 1937: resa simile alla II serie (p. 41) - 1977: accantonata (p.41)
E626.005 - originaria E625.005 - 1937: resa simile alla II serie (p. 41) - 1977: accantonata (p.41)
E626.006 - originaria E625.006 - 1937: resa simile alla II serie (p. 41) - 1977: accantonata (p.41)
E626.007 - originaria E625.007 - 1937: resa simile alla II serie (p. 41) - 1977: accantonata (p.41)
III sottoserie: 008 costruttore: FS/CEMSA - rapporto 23/71 (p.18), poi ridotto a 20/73 (p.39,42)
E626.008 - originaria E625.008 - 1978: accantonata (p.42)
IV sottoserie 009-011 costruttore: SNOS - rapporto 34/70 (p.16)
E626.009 - originaria E626.001 - 1940: rapporto 29/75 (p.38) - 1948: ricostruita come IV serie con REC; 1967: demolita (p.39)
E626.010 - originaria E626.002 - 1940: rapporto 29/75 (p.38) - 1949: ricostruita come IV serie con REC; 1952: rapporto 20/73; 1979: accantonata (p.39)
E626.011 - originaria E626.003 - 1933: demolita pr incidente (p.38)
V sottoserie 012-014 costruttore: CEMSA - rapporto 22/55 (p.16)
E626.012 - originaria E626.004 - 1936: demolita per incidente (p.12, p.42, inserto schede E626)
E626.013 - originaria E626.005 - 1930 e 1933: ricostruita simile II serie (p.39) - poi ricostruita come IV serie (p.40) - 1981: accantonata (p.40)
E626.014 - originaria E626.006 - 1948: ricostruita come IV serie (p.38) - anni 1990: accantonata (p.40)
Caratteristiche estetiche standard:
Non ce ne sono: non c’è uniformità fra le varie sottoserie e talvolta nemmeno tra le unità della stessa serie.
Le unità della prima serie avevano originariamente i pantografi tipo FS 12 a doppio pattino, poi tipo FS 22 con doppio pattino, poi tipo FS 22 con un pattino, poi tipo 32 FS (p.28); la 010 ricostruita come di IV serie monta pantografi tipo FS 42

II SERIE: UNIFICATE. E626.015-099 costruite dal 1931 al 1932 (p.18)
I sottoserie: 015-069 - rapporto 24/73 (p.19)
I sottoserie: 070-099 - rapporto 29/68 (p.19) - dal 1940: rapporto 21/76 o 24/73 (p.42-43)
Dopo la seconda guerra mondiale:
A. almeno 25 unità di II serie ricostruite come IV serie, tranne che per la parte centrale della cassa che a volte è rimasta quella di origine (p.43)
B. molte unità di II serie ricostruite come IV serie montano i pantografi FS42 (TT n. 150 p.55), come la 033, 043, 056, 062,068, 074, 082
C. alle unita di II serie ricostruite come IV serie a volte la cassa è rimasta quella di origine (foto p.41: E626.041)
D. solo 35 unità di II serie rimaste allo stato di origine e con il compressore esterno (p.35, 43;foto p.27: E626.050), che dal 1946 è stato eliminato da tutte le altre E626 delle varie serie (p.43, 70)
Caratteristiche estetiche standard unificate:
1.prese d'aria a persiana su entrambe le fiancate (p.21)
2.avancorpi di minore altezza rispetto alle unità di III e IV serie
3.presenza di due finestre oblunghe orizzontali sui frontali del telaio all'origine, in seguito acciecate.
4.compressore esterno meccanico sul lato destro accoppiato al 3° asse (p.38), tolto nel dopoguerra alle unità ricostruite (p.43,70)
5.griglie di protezione dall'AT a fianco delle porte di accesso alle cabine aggiunte dalla fine degli anni '30 (p.42)
6.ripari dalla neve fra il frontale del telaio e il frontale dei carrelli aggiunti alla fine degli anni '30 (p.42)
7.avancorpo anteriore:
* lato superiore: tre coperchi con ricaschi normali
* lato frontale: tre sportelli frontali a un'anta larghi quanto i coperchi
* lato destro macchina: A. uno sportello semicircolare (E626.059, 061) o B. nessuno sportello (E626.050)
* lato sinistro macchina: uno sportello rettangolare verticale a due ante prossimo alla fiancata
8.avancorpo posteriore:
* lato superiore: quattro coperchi con ricaschi normali, simmetrici
* lato frontale: nessuno sportello
* lato destro macchina: A. uno sportello semicircolare + uno sportello maggiore a due ante rettangolare in alto + uno sportello minore rettangolare in basso (E626.059,061) o B. uno sportello semicircolare + uno sportello a due ante rettangolare in alto (E626.050)
* lato sinistro macchina: due sportelli ad un'anta rettangolari
9.sportello di ispezione gruppo ausiliario sopra al coperchio superiore destro dell'avancorpo anteriore.

III SERIE: UNIFICATE. E626.100-407 costruite dal 1933 al 1938 (p.19)
I sottoserie: 100-119 - rapporto 29/68 dall'origine per quasi tutte le 20 unità (p.20) - dal 1940: rapporto 21/76 o 24/73 (p.42-43)
II sottoserie: 120-179 - rapporto 24/73 (p.20)
III sottoserie: 180-240 - rapporto 29/68 (p.20) - dal 1940: 21/76 o 24/73 (p.42-43)
IV sottoserie: 241-407 - rapporto 24/73 (p.20)
Dopo la seconda guerra mondiale:
A. 56 unità di III serie ricostruite come IV serie (p.43)
B. molte unità di III serie ricostruite come IV serie montano i pantografi FS42 (TT n. 150 p.55), come la 116, 174, 179, 191, 362, 387; la 262 monta il tipo FS 42 solo dal lato posteriore; la 311 monta pantografi tipo FS 52
C. a partire dal 1946 il compressore esterno è eliminato da tutte le E626 escluso 35 unità di II serie che rimangono allo stato di origine (p.35, 43, foto p.21)
Caratteristiche estetiche standard unificate:
1.prese d'aria ad orecchio su entrambe le fiancate; lato AT: montate su degli sportelli; lato corridoio: montate direttamente sulla fiancata
2.avancorpi di maggiore altezza rispetto alle unità di II serie (p.23,25)
3.presenza di due finestre oblunghe orizzontali sui frontali del telaio all'origine, in seguito acciecate, solo sulle sottoserie 100-119, 120-179, 180-240 (tranne la 202 e la 233); dall'origine mai presenti sulla sottoserie 241-407 (p.42)
4.compressore esterno meccanico sul lato destro accoppiato al 3° asse (p.38), tolto nel dopoguerra a tutte le unità (p.35,70)
5.griglie di protezione dall'AT a fianco delle porte di accesso alle cabine aggiunte dalla fine degli anni '30 (p.42)
6.ripari dalla neve fra il frontale del telaio e il frontale dei carrelli aggiunti alla fine degli anni '30 (p.42)
7.avancorpo anteriore:
* lato superiore: quattro coperchi con ricaschi normali
* lato frontale: due sportelli frontali stretti simmetrici (sottoserie 100-119 e 120-179) o larghi asimmetrici spostati verso destra (sottoserie 180-240 e 241-407)
* lato destro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
* lato sinistro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
8.avancorpo posteriore:
* lato superiore: quattro coperchi con ricaschi normali
* lato frontale: due sportelli frontali stretti simmetrici (sottoserie 100-119 e 120-179) o larghi simmetrici (sottoserie 180-240 e 241-407)
* lato destro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
* lato sinistro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
9.sportello di ispezione gruppo ausiliario sopra al coperchio superiore sinistro dell'avancorpo anteriore (p.42)

IV SERIE: UNIFICATE. E626.408-448 costruite nel 1939 (p.20)
A. breve parentesi nel 1939 come E625.001-041
B. rapporto originario 21/76 (p.20) - 11 unità ricevono il rapporto 24/73 nel dopoguerra (p.44)
Caratteristiche estetiche standard unificate:
1.prese d'aria ad orecchio su entrambe le fiancate; lato AT: montate su degli sportelli; lato corridoio: montate direttamente sulla fiancata
2.avancorpi di maggiore altezza rispetto alle unità di II serie (p.23,25)
3.dall'origine mai presenti le due finestre oblunghe orizzontali sui frontali del telaio
4.compressore esterno meccanico sul lato destro accoppiato al 3° asse (p.38), tolto nel dopoguerra a tutte le unità (p.35,70); nell'epoca III le unità di IV serie avevano ancora il compressore esterno come la E626.408 (p.70)
5.griglie di protezione dall'AT a fianco delle porte di accesso presenti dall'origine (p.42)
6.ripari dalla neve fra il frontale del telaio e il frontale dei carrelli presenti dall'origine (p.42)
7.avancorpo anteriore:
* lato superiore: quattro coperchi con ricaschi maggiorati (tranne la 412, unico caso di unità di IV serie con avancorpi di III serie - p.43)
* lato frontale: due sportelli frontali larghi asimmetrici spostati verso destra (sottoserie 180-240 e 241-407) più bassi della III serie
* lato destro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
* lato sinistro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
8.avancorpo posteriore:
* lato superiore: quattro coperchi con ricaschi normali
* lato frontale: due sportelli frontali larghi simmetrici
* lato destro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
* lato sinistro macchina: due sportelli verticali a due ante ciascuno
9.sportello di ispezione gruppo ausiliario sopra al coperchio superiore sinistro dell'avancorpo anteriore (p.42)

TUTTE LE E626:
1. a partire dalla prima metà degli anni 80 vengono applicate le trombe sopra il finestrino frontale centrale (p.45)
2. viene applicato uno sportello di ispezione sopra al coperchio superiore sinistro dell'avancorpo anteriore, a partire dalla E626.314 e poi esteso a tutte le altre (p.42)

MOLTE E626 DI TUTTE LE SERIE:
1. nel corso degli anni 80 i finestrini laterali delle cabine sono stati trasformati a scorrimento verticale con evidente carter esterno (p.44 didascalia)
2. nel corso degli anni 80 le porte di accesso alle cabine in legno sono state sostituite con porte in metallo (p.44 didascalia)

MOLTE E626 DI I, II, III SERIE:
1. dal 1940 i coperchi superiori dell'avancorpo anteriore vengono resi uguali a quelli delle unità di IV serie, cioè con i ricaschi maggiorati (p.42)
2. di conseguenza gli sportelli frontali dell'avancorpo anteriore vengono abbassati (p.25, foto p.55 E626.056, foto p.42 E626.396, foto p.34 E626.406)
3. in tale occasione a molte unità delle sottoserie 100-119 e 120-179 vengono anche allargati gli sportelli frontali sia anteriori che - talvolta - posteriori, per unificarli a quelli della sottoserie 180-407 (p.23,42)
4. in altre unità delle sottoserie 100-119 e 120-179 invece gli sportelli frontali sia anteriori abbassati che posteriori rimangono invece più stretti come in origine (foto p.25, p.42: E626155)

ALCUNE E626 DI II, III IV SERIE:
Originariamente con pantografi tipo 32 (p.28), talvolta sostituiti con il tipo 42, con il tipo 42 unificato e raramente con il tipo 52 (p.44)

CASI PARTICOLARI:
E626.097, 126, 204, 246, 267, 327: Applicate prese d'aria frontali sullo sportello destro dell'avancorpo anteriore (p.45, foto p.43: E626.204)
E626.159, 380: applicate lamiere risanate (saldate) su entrambe le fiancate; E626.211: applicate lamiere risanate (saldate) solo sulla fiancata destra (p.43,45)

L’analisi di ciò che è possibile riprodurre correttamente sulla base della documentazione fotografica con le lastrine di Mario 2005 e 2009, combinandone i pezzi in diversi modi, è contenuta nel file excel E626 ANALISI FATTIBILITA’ che ho allegato.

Per i palati fini, aggiungo solo che, combinando le fiancate della cassa della lastrina fotoincisa della Safer con le fiancate frontali della cassa e gli avancorpi della lastrina di Mario Malinverno 2005, e con il tetto, il telaio e i carrelli della lastrina di Mario 2009, è possibile ottenere una versione veramente speciale della E626, cioè l’unità E626.089 di seconda serie, seconda sottoserie, ricostruita come unità di quarta serie nei soli avancorpi, mantenendo cioè le fiancate originali di seconda serie.
Ed è proprio questa l’unità che mi accingerò a fare…naturalmente dovrò buttare nello sverniciante l’ennesimo modello Euromodell per recuperarne solo le fiancate, che sono proprio quelle delle unità di seconda serie (sigh!).

Ciao a tutti.
Sergio Pauluzzi


Allegati:
E626 ANALISI FATTIBILITA' PER IL FORUM.xls [31 KiB]
Scaricato 219 volte

_________________
"Nessuno nasce imparato, ma io resto sempre ignorante (:LOL:)"
Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 10:48 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 12:10
Messaggi: 537
Località: Milano
Interessi fermodellistici: Scala N sempre e comunque
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: Milano
:o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 10:52 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 12:51
Messaggi: 1932
Interessi fermodellistici: scala N , italiano
Città di residenza: treviglio
Provincia di residenza: bergamo
Skype: Mario.Mancastroppa
... e per fortuna noi 'eNNisti' ci vantiamo di non essere ... contachiodi !!!!!
:shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: ;)

SalutoNi dal freddissimo Süd Tirol

Marione


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 12:55 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 12/01/2010, 8:20
Messaggi: 261
Località: Milano
Interessi fermodellistici: SOLO Scala N, SOLO amministrazione FS, tutte le epoche
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Ciao a tutti.
Per fugare eventuali perplessità, vi suggerisco come utilizzare il file excel che ho allegato nel messaggio precedente
In base alle caratteristiche dei pezzi nelle lastrine di Safer, di Mario Malinverno 2005, di Mario Malinverno 2009, non tutte le versioni di origine delle E626 e le loro varianti sono riproducibili, ma molte sì, utilizzando le lastrine come sono o scambiando opportunamente alcuni pezzi delle une con pezzi delle altre.

A. Lastrina di Safer.
La lastrina così com’è riproduce le E626 di seconda serie 015-099, sia appartenenti alla prima sottoserie 015-069, che alla seconda sottoserie 070-099, nella versione di origine dagli anni ’40 in poi, per la presenza delle griglie di protezione dall’A.T. a fianco delle porte di accesso alle cabine.
1. telaio: riproduce correttamente le E626 di seconda serie nella versione di origine, tranne per l’inesattezza di un solo particolare: all’origine sui frontali del telaio erano presenti delle coppie di oblò orizzontali oblunghi che verso la fine degli anni ’30 vennero accecati, ma di cui rimangono tuttora evidenti le sagome; nella lastrina invece gli oblò sono assenti, cosa che corrisponde invece alle unità di terza serie-quarta sottoserie, e alle unità di quarta serie; per cui occorre utilizzare la base del telaio della lastrina di Mario Malinverno 2009.
2. cassa: riproduce correttamente le E626 di seconda serie nella versione di origine, con le griglie a persiana sulle fiancate (non va bene quindi per le unità di seconda serie ricostruite integralmente come le unità di terza o di quarta serie); inoltre correttamente non sono presenti i carter esterni dei finestrini laterali a scorrimento verticale, che non furono mai applicati alle E626 di seconda serie mantenute nella versione di origine- cioè non ricostruite- , ad eccezione della E626.016.
3. musetti: riproduce correttamente gli avancorpi delle E626 di seconda serie nella versione di origine (non va bene quindi per le unità di seconda serie con gli avancorpi ricostruiti come le unità di terza o di quarta serie)
4. carrelli: riproduce correttamente i carrelli delle E626 di seconda serie nella versione di origine, tranne per l’assenza del compressore esterno sul lato destro, per cui bisogna utilizzare (cannibalizzare) quello presente nelle lastrine di Mario del 2005 o del 2009.
Perciò questa lastrina così com’è (con le accortezze descritte) va bene per riprodurre solo le seguenti unità di seconda serie documentate da foto:
prima sottoserie: E626.021, 022, 026, 046, 047, 048, 049, 059, 060, 061
seconda sottoserie: E626.071, 072, 079, 092, 094, 095.

B. Lastrina di Mario Malinverno del 2005:
1. telaio: riproduce correttamente le E626 di terza serie-quarta sottoserie, e le E626 di quarta serie, in quanto sono assenti sui frontali del telaio le coppie di oblò orizzontali oblunghi.
Perciò va bene anche per le unità di prima serie ricostruite con telaio di quarta serie, documentate con foto: le 001, 002, 003 e 014, e per la sola unità di seconda serie ricostruita con telaio di quarta serie documentata con foto, la 051.
2. cassa: riproduce correttamente le E626 di terza e quarta serie con le griglie a orecchia sulle fiancate, nella versione senza i carter esterni dei finestrini laterali a scorrimento verticale, e le E626 di prima e seconda serie integralmente ricostruite come unità di terza serie-quarta sottoserie o di quarta serie.
Per cui è adatta a riprodurre le E626 ambientate prima degli anni ’80, oppure anche dagli anni ’80 in poi, ma solo quelle unità che non hanno ricevuto i finestrini laterali a scorrimento verticale.
3.musetti: riproduce correttamente gli avancorpi delle E626 di quarta serie, quindi sono adatti anche alle unità di prima, seconda e terza serie ricostruite integralmente come unità di quarta serie.
4.carrelli: riproduce correttamente i carrelli delle E626 di seconda, terza e quarta serie, tranne che per la presenza del compressore esterno sul lato destro, che va bene solo per le E626 di seconda serie nella versione di origine – quindi non ricostruite – , per le E626 di terza e quarta serie di anteguerra, e per le E626 di quarta serie fino all’epoca III, ma che va scartato per tutte le altre E626.
Perciò questa lastrina così com’è va bene per riprodurre correttamente solo le seguenti unità documentate da foto:
E626.003 di prima serie – prima sottoserie - nella versione integralmente ricostruita come quarta serie
E626.309, 343, 394, 397 di terza serie – quarta sottoserie – con avancorpi integralmente ricostruiti di quarta serie
E626.410, 431, 432, 436, 442 di quarta serie

C.Lastrina di Mario Malinverno del 2009:
1. telaio: riproduce correttamente quello delle E626 prima, seconda e terza serie (solo prima, seconda e terza sottoserie), sia nella versione degli anni ’30 (con gli oblò orizzontali oblunghi ancora aperti), che dagli anni ’40 in poi (con gli oblò accecati).
2. cassa: riproduce correttamente le E626 di terza e quarta serie con le griglie a orecchia sulle fiancate, nella versione con i carter esterni dei finestrini laterali a scorrimento verticale, per cui è adatta a riprodurre le E626 di terza e quarta serie nonché quelle di prima e seconda serie integralmente ricostruite come le unità di terza e quarta serie, ambientate a partire dagli anni ’80, ma solo quelle numerazioni che hanno ricevuto i finestrini laterali a scorrimento verticale.
3.musetti: riproduce correttamente gli avancorpi delle E626 di terza serie-terza e quarta sottoserie, e quindi va bene anche per riprodurre le E626 di prima, seconda, terza serie-prima e seconda sottoserie, e quarta serie, con gli avancorpi ricostruiti di terza serie-terza e quarta sottoserie.
4.carrelli: riproduce correttamente i carrelli delle E626 di seconda, terza e quarta serie, tranne che per la presenza del compressore esterno sul lato destro, che va bene solo per le E626 di seconda serie nella versione di origine – quindi non ricostruite – , per le E626 di terza e quarta serie di anteguerra, e per le E626 di quarta serie fino all’epoca III, ma che va scartato per tutte le altre E626.
Perciò questa lastrina così com’è va bene per riprodurre correttamente solo le seguenti unità documentate da foto:
E626.015 di seconda serie-prima sottoserie ricostruita come unità di terza serie-terza sottoserie
E626.185, 186, 187, 193, 194, 225, 229, 232, 238, 239 di terza serie-terza sottoserie

In tutti gli altri casi vanno utilizzati elementi delle diverse lastrine combinati opportunamente fra loro, come indicato nel file excel, con le relative numerazioni che è possibile riprodurre correttamente.
Spero di avere dato delle utili indicazioni a chi volesse realizzare le E626.
Ciao
Sergio Pauluzzi

_________________
"Nessuno nasce imparato, ma io resto sempre ignorante (:LOL:)"


Ultima modifica di Sergio Pauluzzi il 07/12/2010, 13:25, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 13:23 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 29/12/2009, 18:16
Messaggi: 4000
Località: Lecce
Interessi fermodellistici: plasticista stile italiano ep. IV-V, + SBB e un po' di DB e SNCF; anche USA, soprattutto PRR, ma ancora senza plastico
Città di residenza: Lecce
Provincia di residenza: LE
Skype: dgmax1
dove si trova sulla lastrina 2009 il cachet contro il mal di testa?
AIUTO!!!!!

_________________
salutoNi
Massimo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 13:32 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 30/12/2009, 7:47
Messaggi: 2077
Località: Pavia
Interessi fermodellistici: FREMO, Scala N freelance, SNCF, C&NW, FS epoca III-IV-V, plasticista operativo.
Città di residenza: Pavia
Provincia di residenza: Pavia
Skype: alessandro.corsico
Mannaggia Sergio scrivi un libro...non un post....... :D :D

_________________
Saluti dal Tibet (niente treni solo Yak e Nak)


--------------------------------------------------------------
Alex Corsico

Ferrovie e Tranvie Locali
Direzione d'Esercizio di
PAVIA
--------------------------------------------------------------
FTL We move your mind


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 13:52 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 12/01/2010, 8:20
Messaggi: 261
Località: Milano
Interessi fermodellistici: SOLO Scala N, SOLO amministrazione FS, tutte le epoche
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Ciao a tutti.
In sintesi, spero di fornire un ulteriore chiarimento affermando che attualmente non è possibile riprodurre in alcun modo le E626 appartenenti alla terza serie, sottoserie prima: 100-119 e seconda: 120-179, nella loro versione di origine.
Infatti nessuna combinazione dei pezzi delle tre lastrine attualmente esistenti permette di realizzarle in quanto le due suddette sottoserie hanno gli sportelli frontali su entrambi gli avancorpi (anteriore e posteriore) che sono più stretti rispetto a quelli delle sottoserie terza: 180-240 e quarta: 241-407, nonchè della quarta serie: 408-448.
Le uniche unità appartenenti alle sottoserie prima e seconda della terza serie che è possibile riprodurre sono quelle che hanno ricevuto gli avancorpi delle sottoserie terza e quarta della terza serie, o gli avancorpi della quarta serie.
Ancora, esistono delle unità appartenenti alle sottoserie prima e seconda della terza serie che definisco "miste", in quanto hanno ricevuto solo un avancorpo (anteriore o posteriore) delle sottoserie terza e quarta della terza serie, e altre che hanno ricevuto solo l'avancorpo anteriore della quarta serie, e altre ancora che hanno ricevuto solo i coperchi superiori maggiorati della quarta serie sull'avancorpo anteriore; nemmeno tutte queste versioni "miste" sono attualmente riproducibili con le lastrine a disposizione, almeno finchè il buon Mario non deciderà di metterci mano, spero dopo avermi consultato.
Spero di aver contribuito a fare maggiore chiarezza.
Ciao a tutti.
Sergio Pauluzzi

_________________
"Nessuno nasce imparato, ma io resto sempre ignorante (:LOL:)"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 14:11 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 12/01/2010, 8:20
Messaggi: 261
Località: Milano
Interessi fermodellistici: SOLO Scala N, SOLO amministrazione FS, tutte le epoche
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Buongiorno a tutti,
con maggiore documentazione fotografica a disposizione potrei integrare ulteriormente le informazioni che ho scritte; chiedo pertanto a chi le avesse di girarmi le foto delle seguenti unità E626 di seconda serie, di cui non ho nulla:
017-018-019-020-023-024-027-028-029-031-032-034-045-036-037-038-039-042-044-052-053-055-058-063-064-065-066-069;
070-073-075-077-079-080-081-083-084-085-086-087-088-089-090-091-093-096-097-098-099.
Grazie
Sergio Pauluzzi

_________________
"Nessuno nasce imparato, ma io resto sempre ignorante (:LOL:)"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 07/12/2010, 15:21 
Non connesso
Utente

Iscritto il: 13/01/2010, 13:15
Messaggi: 200
Interessi fermodellistici: nn
Città di residenza: nn
Provincia di residenza: nn
Ciao Sergio,

grazie di questo enorme lavoro,
che ora mi studierei con calma...
Avevo cercato invanamente di capire che numerazioni riprodurre,
cercando fra làltro di usare i decals prodotto dal mio amico Alwin,
che però lasciano poche possibilità di numerazioni, anche tagliandolia pezzi.
Non sapevo nulla di una lastrina safer che produceva la 2. Versione, si trova ancora?

Ma tu per caso avevi capito quando alle E626 sono stati montati i vomeri,
c`è un "sistema" (o hai dato già la risposta nel tuo "report", ora lo scoprirò...)?

Ho iniziato con la prima lastrina di Mario "per allenarmi",
riproducendo la E626 408 o 428, vediamo,
facendono un modello folle, ma già prevedendo i fori per la meccanicha di Bodo
e ho iniziato di costruire la e626 128 (che avevo documentato al DL Pistoia)
e altre due locomotive della terza serie con motorizzazione ,
ora con due figli piccoli una vera impresa con tempi molto lunghi....

penso che l`aumento del prezzo delle meccaniche non previsto chiuderà
la mia piccola "serie" qui.

Saluti, Matthias


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 08/12/2010, 3:16 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 12/01/2010, 8:20
Messaggi: 261
Località: Milano
Interessi fermodellistici: SOLO Scala N, SOLO amministrazione FS, tutte le epoche
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Ciao Matthias,
Matthias Meess ha scritto:
Non sapevo nulla di una lastrina safer che produceva la 2. Versione, si trova ancora?

In effetti la lastrina safer era stata montata sui modelli euromodell dell'E626 prodotti oltre una decina di anni fa; io ne avevo acquistati due.
Uno di questi l'ho smontato per cannibalizzarne le fiancate che mi servono per fare una versione speciale: una macchina di seconda serie ricostruita con gli avancorpi di quarta serie e la cassa originale.
So che qualcuno molti anni fa aveva trovato delle lastrine safer in un negozio... ma io quelle lastrine non le ho mai trovate; dovetti comprare le E626 Euromodell finite.

Matthias Meess ha scritto:
Ma tu per caso avevi capito quando alle E626 sono stati montati i vomeri,
c`è un "sistema" (o hai dato già la risposta nel tuo "report", ora lo scoprirò...)?

Non ho idea quando alle singole macchine sono stati applicati i vomeri: bisognerebbe chiederlo a qualche vecchio ferroviere..tuttavia per capirlo mi rifaccio alle molte foto che si trovano in internet, in quanto spesso riportano la data in cui sono state scattate, o quantomeno l'anno.

Sergio Pauluzzi ha scritto:
Ho iniziato con la prima lastrina di Mario "per allenarmi",
riproducendo la E626 408 o 428, vediamo,
facendono un modello folle, ma già prevedendo i fori per la meccanicha di Bodo
e ho iniziato di costruire la e626 128 (che avevo documentato al DL Pistoia)
e altre due locomotive della terza serie con motorizzazione ,

Fai attenzione che le 408 e 428 sono di quarta serie e vanno fatte con la vecchia lastrina di Mario, mentre la 128 non è riproducibile in alcun modo con nessuna lastrina in quanio fa parte della seconda sottoserie della terza serie, cioè di quelle macchine con gli sportelli frontali più stretti sugli avancorpi, ed è rimasta allo stato di origine.
Ciao
Sergio

_________________
"Nessuno nasce imparato, ma io resto sempre ignorante (:LOL:)"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 08/12/2010, 10:10 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 10:35
Messaggi: 1576
Interessi fermodellistici: Scala N prevalentemente epoca IV e V, scala H0 epoca III.
Elaborazione modelli
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Sergio, già i tuoi post non sono facili da leggere.....duplicarli è diabolico :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :shock: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

In ogni caso un lavoro accurato, come sempre i tuoi lavori ;) ;) ;)

_________________
Ciao
Claudio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 08/12/2010, 10:16 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2010, 10:35
Messaggi: 1576
Interessi fermodellistici: Scala N prevalentemente epoca IV e V, scala H0 epoca III.
Elaborazione modelli
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Sergio Pauluzzi ha scritto:
Ed è proprio questa l’unità che mi accingerò a fare…naturalmente dovrò buttare nello sverniciante l’ennesimo modello Euromodell per recuperarne solo le fiancate, che sono proprio quelle delle unità di seconda serie (sigh!)


Questa pratica di buttare nell'acido le cose non mi è nuova......... :roll: :roll: :o :shock: :? :? :? :lol: :lol:

_________________
Ciao
Claudio


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 08/12/2010, 11:16 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 09/10/2010, 14:35
Messaggi: 1596
Interessi fermodellistici: italia + montaggio lastrine
Città di residenza: cornatedadda
Provincia di residenza: mozabrianza
Skype: angelone
basta che poi non getti nell'acido anche noi!!! Ho scritto in un altro post che Sergio è fuori più di un balcone!!! E questa è la conferma !! come si fà a rovinare un EUROMODEL ???? :twisted: (chiedere a Sergio Paoluzzi) :lol: :lol:

ciao e buona distruzione
angelone :mrgreen: :mrgreen:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 08/12/2010, 18:54 
Non connesso
Socio ASN
Avatar utente

Iscritto il: 12/01/2010, 8:20
Messaggi: 261
Località: Milano
Interessi fermodellistici: SOLO Scala N, SOLO amministrazione FS, tutte le epoche
Città di residenza: Milano
Provincia di residenza: MI
Caro Mariangeklo, già fatto!!
Questa mattina ho buttato nello sverniciante 3V3 l'E626 di seconda serie Euromodell-Sfer, che ho poi provveduto a dissaldare pezzo per pezzo con la fiamma ... e sta già rinascendo un nuovo E626 con le fiancate del vacchio modello ma con il telaio, il tetto, gli avavncorpi e il resto di quarta serie, precisamente lo 089....preparati Claudio che avrò un bel po' di decals da commissionarti!!!
Il messaggio duplicato è un mistero informatico...anche per me.
Ciao
Sergio

_________________
"Nessuno nasce imparato, ma io resto sempre ignorante (:LOL:)"


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: E626.. CON FEDELTA' !
MessaggioInviato: 09/12/2010, 18:10 
Non connesso
Utente

Iscritto il: 13/01/2010, 13:15
Messaggi: 200
Interessi fermodellistici: nn
Città di residenza: nn
Provincia di residenza: nn
Ciao Sergio,

intanto grazie....ho già scartato la 626 128 che avevo documentato a posto a Pistoia...
Speravo di poter sfruttare i decals del mio amico Alwin (finescalmuc) per la
E626 190(III) e la E626 408 (IV), ma della 190 non si trovano notizie...
Purtroppo ancora non mi è arrivato il "tuttotreno 188", magari c'è scritto di più.
Le locomotive "fattibile " con la lastra Mario 2009 erano tutte della stessa dittà costruttrice?
(Sennò tocca anche rifare i decals per le targhe...)

Saluti, Matthias


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 209 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 14  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: mauro porcelli e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

 

Link ai siti Amici

Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010